giovedì 6 giugno 2013

Per(s)la nel Nulla


Perla
di fondente consistenza
Smarrita
nei dedali della
Consapevolezza
nelle parole  di una
Agorà
Lei  che non conosce i confini del
Vento  
i  gialli accesi delle ombre
Notturne 
il silenzioso sussurro della
Infinità
agita  le sue braccia nel
Nulla
presenza  continua e 
Immanente
nell’anelito di un
Oltre
con il rosso Centro pulsante di
Amore.


8 commenti:


  1. protendendo le estremità si sfiora l'infinito ... ma non lo sapremo mai

    che bella francesca, elegante ed intrigante
    quasi una danza sulle punte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Anna :)
      Bellissimo anche il tuo commento, che si avvicina al mio sentire: protendendo le estremità a volte riusciamo a essere un tutt'uno con l'infinito

      Elimina
  2. è un piacere incontrarla (ti) - devo ammettere che ho apprezzo subito lo stile, e poi mi godo anche Matisse ! :-)
    grazie per l'interesse, metto anch'io questo link nei miei preferiti.
    Raymond

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sempre un piacere imbattersi in parole che, con garbo e semplicità, riesco a far riflettere più di mille discorsi(sermoni a volte) impegnati. E' quel che è successo a me, nel leggerti. Son quindi io che ringrazio te:)
      Matisse è il mio pittore preferito (anche il mio avatar è un suo quadro)
      Ciao
      Francesca

      Elimina
  3. Parole e immagine in armonia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maria Grazia, acuta e attenta osservatrice... grazie :))

      Elimina
  4. ..beh hai cambiato luogo ma ti riconosco...
    un abbraccio stretto..

    moni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Monimò, benvenuta tra le mie note... eh sì, vuoi che cambi alla mia età??? Son io, sempre uguale, sempre diversa...
      Un abbraccio che ricambio con affetto :))

      Elimina

Per chi commenta in anonimo: lasciare Nome e Nick o URL