lunedì 26 agosto 2013

Dedicato

Buon Compleanno, Ale!!!



... credevi che me ne fossi dimenticata Frantuccio, dì la verità!  Sai che, tranne una piccola pausa, son dieci anni che ti porgo dal blog i miei auguri? Eh sì, dovremmo festeggiare, anche se siamo invecchiati tra queste righe. Chi l’avrebbe mai detto, dieci anni fa,  che saremmo stati ancora qui a salutarci, quando mi scrivesti 
"sairen, tu sei diversa da quel che vuoi far apparire” 

(insomma ‘na cosa simile, le parole esatte non me le ricordo), ed invece…! Ed invece  eccoci ancora qua, magari diremo le stesse cose tra 10, 20 anni,  magari  strascicando le parole a causa della dentiera  e gridando nell’apparecchio acustico per sentirci … (ahahhahah!  Te lo immagini??)
Va beh, promesso, la smetto di fare il clown e riprendo un tono serio… no dai, facciamo serioso, ehmmm!  Va beh, è un dato di fatto, siamo cambiati tutti ma, a noi due  il giro di boa non ha fatto bene: abbiamo perso in allegria, in spensieratezza.  Non darmi della sentimentale, mo, ma una cosa seria la voglio dire: la tua ironia, la tua immensa cultura mi mancano moltissimo.
Già, abbiamo perso il gusto di stare sul blog.
Quest’ultima cosa ha colpito tanti, quel gruppetto che aveva dato vita alla bella esperienza di Agorà si è disperso: tu non frequenti più il web, Furio si è impegnato nel sociale, Mauro fa il contadino; Roberto è impegnatissimo con il teatro, Barbara,  Dino, Barda, Graziana, Angela, Marcello,  Sergio, Mirella , Massimo, Piero,  Dodo… si sono persi nella nebbia; Luca e MF hanno ribaltato completamente la loro vita.
Chi resta? Lu, Nheit, Kathe, Manlio, con Monica, Giuseppe e Anna che  appaiono sporadicamente.
Forse è stato il tradimento di Splinder, forse sono stati FB prima e Twitter dopo che hanno fagocitato tutti, cambiando proprio la maniera di stare sul blog (mi sa che ci faccio un post, su questo). O forse, più semplicemente, siamo  cambiati noi.

  E se organizzassimo una piccola rimpatriata  su queste pagine?? Che ne so,  uno di quei post stile “harry ti presento sally" tanto per rompere il ghiaccio … 
Come dici?    
  Ah, sì, fa un caldo torrido, quale ghiaccio, hai ragione

Va beh, evviva Groucho, sto andando a ruota libera… tanto non le leggerai queste righe, mi sa. Oppure sì???
Grazie, Ale .. grazie per essere sempre rimasto accanto a me. 
Va beh, il compleanno era ieri, ma non sono in ritardo; ieri  il post lo ho pensato, oggi lo ho postato.......ahooo, ho i miei tempi, ho una certa età!!!


(ho un certa età, e sono anche in vacanza, come il Picio, di PV; te lo ricordi Pietro Vanessi?? 
è l'autore della vignetta, riconoscerai lo stile, credo)
..................................................................

Chi  degli amici ex splinder dovesse passare da qui e leggere, potrebbe segnalarmi se è interessato a partecipare a un gioco, una tantum, sullo stile  già sperimentato su Agorà? Può lasciarmi la sua edesione qui,  su FB, oppure nel form dei contatti che sta in fondo alla colonna a sinistra. Grazie :)

29 commenti:

  1. oh Perla in vena di rimembranze. Perla unica.tu non molli chi un giorno, fosse cento anni prima, ti ha conquistato. che hai conquistato.e però se ne vanno te ne vai... la sedia davanti al computer diventa pesante nei rapporti sociali .irreale . lontana. e l' abbraccio di un tempo per tanti è solo parola nove lettere e doppie due volte. splinder non torna Francesca ed è bene così . i blog sono andati per sempre. certe cose son morte magari senza sepoltura. però tu sei Perla e solo da Perla Agorà non si segue la regola. va oltre. e allora a giocare ci sto con lieve sorriso. ricordi la domanda da piccole " giochiamo a giocare ?"

    RispondiElimina
  2. Dici bene, io sono Perlita il mulo (chissà se ti ricordi quel post dove parlavo di mio nonno, del suo mulo , Martino, e di come mi si appellasse a casa così, a rimarcare la mia testardaggine, la mia tenacia, il mio non mollare mai le cose - e le persone - in cui credo :) )
    Io sono Francesca, calabrese dalla testa dura come l'acciaio , che si picca di conoscere le persone cui ha dato la sua fiducia e la sua amicizia; il suo affetto.
    Pur con le limitazioni di ognuno, le scelte di ognuno, cui faccio cenno nel post son convinta che questo post verrà letto, Nheit... poi che si parteciperà, non lo so, magari non subito, magari ci vorrà un po' di tempo... ma sono certa che qualcuno tornerà :)
    Splinder , e l'esperienza di Agorà, sono andati via per sempre. Come dici tu è meglio così, è il passato... ed il passato è giusto che stia dove deve stare. Ma cosa saremmo noi, oggi, senza quel che siamo stati ieri??

    Sì, ricordo il giochiamo a giocare, Nheit.. spero che potremo raccontarcelo a breve davanti a una caffè. Ti abbraccio Nheit, Amica che non va via :)

    Siamo già in tre a giocare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perla...un nick che ti rappresenta benissimo! Rarissima e preziosa come una perla. Ho abbandonato i blog da un sacco di anni ma come si fa ad abbandonare te? Sofia

      Elimina
    2. Sofia, son rimasta senza parole, a leggerti qui:)
      Tu e Ida mi avete regalato due grandi sorrisi, stamane :)
      Felicissima ci sia anche tu :)(... che sei sempre molto generosa con me :)) )

      Elimina
  3. AH, IMPORTANTISSIMO!!! PER I NUOVI AMICI DI BLOG:
    IL GIOCO E' APERTO A TUTTI, ANCHE A CHI NON HA MAI PARTECIPATO. LASCIATE LA VOSTRA POTENZIALE ADESIONE, POI SPIEGHERO' LE REGOLE E POTRETE DECIDERE IN QUEL MOMENTO SE PARTECIPARE OPPURE NO.
    IN OGNI CASO I TEMPI NON SONO BREVISSIMI :)

    RispondiElimina
  4. Avevo scritto un commento ma non lo trovo...Ti spiegavo che pur avendo un blog,non scrivo, anche su facebook,oltre che condividere gli obiettivi socio .politici e culturali..mutismo,vero,Francesca?Ci sto pure io,se sapro' giocare,ciao Francesca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ida!!! ma che bella sorpresa!!!!!!!!!!!!
      Facebook (che non ho mai amato) ha un solo pregio ai miei occhi, ha avuto il merito di non farmi perdere i contatti con gli amici. Anche se un po' defilata e distante, vi ho sempre letti :)
      Se saprai??? Oh credo proprio di si!!! Anche perché lo costruiremo insieme il gioco :)
      Bentornata, un grandissimo abbraccio :))

      Elimina
  5. Cari miei lettori, vi posto, se riesco, l'immagine di una vignetta di Pietro Vanessi che sembra prendere in giro proprio me , e le mie teorie su passato e presente (neppure a farlo apposta sembra tagliata sulla mia risposta data a Nheit, eppure ancora nn avevo visto la vgnetta, eh!!) E' bravissimo!!!

    [img]http://http://4.bp.blogspot.com/-5R9q83VohOM/UdMRvvTViAI/AAAAAAAAG6M/5yPgsVfwh_Q/s640/IZ+-+Cause+Low.jpg[/img]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va beh, ve la mostrerò quando avrò imparato a postare le immagini !!! :)))

      Elimina
  6. Perlissima,
    come ben sai o blog passano, ormai morti e sepolti, ma le persone restano. Distanti, distratte, avvolte nei loro problemi quotidiani, forse hanno esaurito ciò che avevano da dire, forse sono stanche o sfiduciate ma ci sono. Solo che a volte ci vuole qualcuno che dia loro una sveglia :-)

    A presto, allora.

    Dodo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una sveglia??? Ma io posso diventare una sirena, se lo volte, ahahha!
      Dodo, felicissima per la tua presenza :-)...
      Concordo con ogni tua parola, Dodo, io stessa son stata lontana dai blog, almeno in maniera attiva, per lungo tempo. A volte non sono solo i problemi, che quelli non mancano mai, ma si perde il gusto di scrivere proprio, come scrivevo a Franti, si perde il gusto di scherzare, di mettersi in gioco :)
      Un abbraccio :)

      Elimina
  7. Risposte
    1. Sciac, il mio spacciatore preferito di immagini :)) Conciso, presente, efficiente...grazie per essere qui, un abbraccio :)

      Elimina
  8. Intanto iniziamo con gli auguri!!

    Poi sul Blog, la presenza, le evoluzioni..

    In parte sicuramente è cambiato molto: Facebook la fa da padrone ed ha il 'difetto' che se non lo controlli è un vero ladro di tempo.. lo perdi come un fiume perde acqua nel mare.. e Facebook spesso, non sempre ma spesso, è lo specchio del nulla..

    Ma non credo sia solo Facebook, siamo noi ad esser cambiati, forse vittime della stanchezza quotidiana, forse di un grigio che sembra aver penetrato il nostro mondo, forse semplicemente non in grado di 'spanderci' su tutto e che quindi ci concentriamo sulla famiglia, sui figli, sui problemi di mamma o papà..

    Poi però leggi un nome, oppure in post, e ti rendi conto che hai perso qualcosa.. e ti sembra difficile recuperarlo, ma chissà.. forse non lo è..

    Io adoro le navi.. conosco alcune meraviglie dei mari, ammirate in tutto il mondo.. hanno avuto una strana storia: prima erano meraviglie, poi 'vecchie', dopo antiche e musei nazionali, e dopo ancora di nuovo meraviglie..

    Guardi quelle meraviglie superstiti e pensi che oggi non si fanno più così.. ma che erano loro le meraviglie, e che perdita non averle più..

    Poco tempo fa una vecchia nave, la Pacific Princess, è andata a morire in Turchia, buttata su una spiaggia, lasciata lì con indifferenza in attesa di essere smontata..

    Ma nessuna attuale regina dei mari può competere con la 'Love Boat', quello che è stato buttato con disprezzo è un valore che non avremo mai più..

    Forse 'Agorà', se mai dovesse riuscire da qualche bit nascosto chissà dove e fosse veduto da un uomo del futuro, sarebbe visto come un gioiello buttato..

    Forse con questa consapevolezza lo possiamo guardare e pensare che, cambia il nome, ma qui si potrebbe continuare..

    Un salutone e sto al 'gioco'.. ;)
    Manlio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace moltissimo la tua metafora, Manlio :)... anche da una cosa che sembrava inutilizzabile possiamo trarne ricchezza e bellezza. Ancor di più quando in gioco non ci sono "cose", ma rapporti sociali, rapporti amicali che, seppur distanti, si sono consolidati negli anni.
      Come dicevo prima, pur con le difficoltà di ognuno, sarebbe bello partire da quel tesoro in comune che abbiamo costruire a formare per dare vita a un qualcosa di ugualmente bello:) anche se diverso, necessariamente diverso, perché diversi siamo noi.
      Un abbraccio :)

      Elimina
  9. Perlita bella...splinder era una splendida comunità..era un luogo di grande scambio, un buon posto dove (so)stare insomma...
    Forse siamo cambiati o forse come dice Dodo siamo presi dalla quotidianità...ma ci siamo, si siamo sempre.

    Io ci son pronta a giocare, sperando di farcela :)

    abbraccissimi
    lu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lu cara :)... verissimo quel che scrivi, e confortante :) Perchè certe vicinanze si avvertono, si respirano :)
      Evvaiiiiiiii!! Felicissima per la tua adesione :)
      Un abbraccio, F

      Elimina
  10. La blogosfera combatte come sempre e sempre ne esce vittoriosa contro i vari facciabuk,twitter e social network da parrucchiera incallita. Forse semplicemente esistono persone decenti che non mollano, persone già state all'inferno e ritornate col culo un tantino bruciacchiato ma sane, espressive.
    Per tutto il resto (per tutti gli altri, s'intenda) c'è mastercard. Con buona pace dei romantici.

    RispondiElimina
  11. Bellissima questa espressione, Mad:
    "esistono persone decenti che non mollano, persone già state all'inferno e ritornate col culo un tantino bruciacchiato ma sane, espressive."
    ... mi ci riconosco appieno!

    ps, ti andrebbe di giocare con me??? :)Il gioco è aperto anche alle "nuove leve" :)))))

    RispondiElimina
  12. Ci sono anch'io! D'estate sto poco al pc, perchè preferisco stare all'aria aperta, ma presto ricomincerà a far freddo e starò di nuovo in casa, a comunicare con tutti voi! Sono proprio contenta di ritrovare tanti amici di Agorà e spero proprio che la tua bella piazza virtuale possa rivivere, accattivante come un tempo.
    A presto e auguria Franti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, siamo tutti pieni di impegni Kathe :)... ma con tempi più rallentati, riusciamo a esserci, cmq :) basta aver voglia di "esserci" :)

      Elimina
  13. Primaditutto AUGURI a FRANTI,anche se in ritardo. Come va con la legge del Murphi ed il calcolo delle probabilità?
    Frà mi iscrivo anch'io, ricordo ancora il precedente, quando si doveva collegare immagine dello sconosciuto partecipante e definizione da lui presentata. Compaio sporadicamente, è vero, ma non da te, davanti al pc. Ogni giorno aumentano le incombenze che in tanti non dormono la notte per inventarle e regalarcele, ed aumenta la mia orchiclastia. FB e TW proprio non li vedo, è già difficile qui creare un dialogo con qualcuno, dissipandoci intere eternità, lì, con la stitichezza di battute veloci come il vento, manco riesci a parlare, tanto nessuno ti sentirebbe.
    Se poi aggiungi alla mia sporadicità la frequenza dei tuoi post, praticamente ad ogni morte di papa, il calcolodelle probabilità dell'incontro tende allo 0.
    P.S., una curiostà: mi hanno detto che quest'anno ha piovuto così tanto perché tu hai smesso di fare la ciminiera, é vero, vero? noooh?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Orchiclastia deve essere una malattia esotica (numble numble)....
      Dai scherzo, è vero, concordo sulla "stitichezza" di FB e Twitter... strumenti che non amo molto. Forse Twitter un poco poco... ha delle funzionalità precise, chiare. Sono messaggi in bottiglia (oddio una bottiglia che naviga veloce) a scadenza rapida... ma FB non l'ho mai amato molto, con quella sua pretesa di sostituire i Blog. Di buono ha, FB, che mi permette di raggiungere gli amici che nn leggo da tempo :)
      La frequenza dei miei post è direttamente proporzionale alle presenza, agli impegni cui anche tu accennavi, all'estate... insomma, a molti fattori :) Vedremo se, quando torno, possiamo ritrovarci più spesso.
      E' che è cambiato anche la mai maniera (un po') di fare blog... adesso amo la leggerezza, non il disimpegno, ma la leggerezza del dire, del confrontarsi :)... sarà la mia età che avanza???
      Il gioco... per il momento sto pensando a una cosa... un gioco che ci faccia "ripresentare" :) al fine di rileggerci da dove ci eravamo lasciati, ma che permetta di far partecipare anche i nuovi amici blogger:)... approfitto delle ferie per mettere a punto l'idea, poi ve la sottopongo.
      Ah.... ti hanno informato male, da me non è piovuto ehehhehehehehehhehehe

      Elimina
  14. Oh che bello Perlina, hai tirato fuori dal guscio anche Dodo e GiuseppeArmando...e hai pure smesso di fare la ciminiera? Urca, qui ci sono novità che mi sto perdendo, se non sto attenta! ;)
    Non vedo l'ora che rinasca dalle ceneri una nuova Agorà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo loro, Kathe??? :)))
      Ida, Sofia, Sciac??? anche loro mancavano da tempo immemore.... Sciac e Sofia non hanno più nemmeno un blog, pensa te!! :)
      Ehmmm ... non dare credito alle chiacchiere, hanno informato male il buon Giuseppe.... gli hanno detto che è piovuto molto, invece da me è stato un anno di secca... la Calabria oramai sembra il Masai Mara :)))))

      Elimina
  15. Cara Perla, forse non ho capito tutto quel che ho letto, ma quel che ho capito, mi è piaciuto.
    Scrivo a ruota libera, rischiando magari di dire delle scemenze (si tratta di una mia specialità).
    Gli amici vanno, gli amici vengono. Forse, come cantava Janis Joplin, a volte uno spinge "il sogno con troppa decisione."
    Ma del resto, che altro possiamo fare? Se poi la delusione arriva come una frustata, pazienza.
    Ma restano i bei momenti, le risate, le discussioni(anche quelle interminabili, ma poi che male c'è?).
    Resta la voglia di capire e di farsi capire, resta la voglia di lanciare dei ponti di parole... per una vicinanza che anche se sfugge o si fa lontananza, può tornare sotto altre forme.
    Un caro saluto!

    RispondiElimina
  16. Riccardo, sto imparando a riconoscere "le tue scemenze" e devo dire che mi piacciono assai :)))
    Guarda, è verissimo quel che hai scritto circa i movimenti maturali dell'amicizia, che come tutti i rapporti umani, soggiace a regole precise, che prevedono anche la cessazione.
    Nel caso di Agorà che ho citato... tu sei nuovo, non potevi sapere :) Agorà era il mio blog prima che Splinder sparisse, lasciandoci tutti , orfani. Non era un blog propriamente detto, era piuttosto un forum, come lo definì Franti.Era un posto dove le persone chiacchieravano fra loro, dove eravamo tutti alla pari, dove ci si divertiva parlando anche di tematiche serie e di attualità, dove ci si prendeva amichevolmente in giro. Era un caso unico nel panorama Splinder, meritò due segnalazioni, una delle quali, come miglior blog dell'anno, da uno degli ideatori di Splinder in persona. Una gran bella soddisfazione, sì :)
    Ora non ho più la pretesa di far rivivere tutto questo, certe esperienze non possono essere riproposte perché uniche... ora vorrei ricreare , se mi sarà possibile, almeno quel bellissimo clima :) Ora ho altri amici blogger fantastici, come te ad esempio, che penso si troverebbero bene in un posto siffatto :)
    Un abbraccio
    F

    RispondiElimina

Per chi commenta in anonimo: lasciare Nome e Nick o URL