domenica 24 novembre 2013

25 novembre






Chi picchia oggi una donna, lo farà anche domani, 
dopodomani ,  ....
L'unico modo per cercare di fermare la violenza, è denunciarla.



6 commenti:

  1. Dedico parte del mio tempo libero per un'associazione antiviolenza a Roma. Dalla mia esperienza posso dire che quello che a noi sembra semplice. una telefonata, una semplice telefonata diventa qualcosa di insormontabile perchè nonostante il terrore e il dolore fisico o spicologico scattano meccanismi imprevedibili come il non nuocere al proprio carnefice.
    Credo - questo discorso lo sta portando avanti anche Bene Antigone http://www.associazioneantigone.it/ - che serva anche un'educazione per gli uomini attori di violenza perchè una volta usciti non rientrino in quella spirale di violenza che la 'semplice' reclusione nn può estirpare.

    Grazie cara chi di noi ha la fortuna di una vita serena deve sentire anche il legame di sorrellanza verso le altre più sfortunate.

    sheraunabbracciogrande

    RispondiElimina
  2. Giusto ottimo post! Ricordare anche chi puoi cercare per chiedere aiuto è fondamentale!

    RispondiElimina
  3. e che le denunce siano sempre ascoltate con attenzione, troppo spesso s'è soprasseduto davanti a racconti allarmanti...
    Un ricordo è dovuto alla grandissima Mia Martini.
    Simo

    RispondiElimina
  4. Purtroppo abbiamo visto in questi ultimi tempi che denunciare non basta. Troppe sono state le morti annunciate. Forse, oltre alle denunce, bisognerebbe proprio scappare, cambiare città e lavoro, ma non è facile, soprattutto di questi tempi.

    RispondiElimina
  5. Concordo. Le bestie, da non confondere con uomini e animali, abitano spesso troppo vicino a noi.
    Un sorriso per il fine settimana.
    ^__^

    RispondiElimina
  6. Speriamo che tali parole, tutta la nostra indignazione, post non restino manifesti in balia del vento...
    Grazie a tutti! :)

    RispondiElimina

Per chi commenta in anonimo: lasciare Nome e Nick o URL