domenica 17 novembre 2013

Vieni via con me!



Via, via, vieni via di qui,
niente più ti lega a questi luoghi,
neanche questi fiori azzurri…
via, via, neanche questo tempo grigio
pieno di musiche e di uomini che ti son piaciuti,

It's wonderfoul, it's wonderfoul, it's wonderfoul
good luck my babe, it's wonderfoul,
it's wonderfoul, it's wonderfoul, I dream of you…
chips, chips, du-du-du-du-du

Via, via, vieni via con me
entra in questo amore buio, non perderti per niente al mondo…
via, via, non perderti per niente al mondo
Lo spettacolo d' arte varia di uno innamorato di te,
it's wonderfoul, it's wonderfoul…

Via, via, vieni via con me,
entra in questo amore buio pieno di uomini
via, via, entra e fatti un bagno caldo
c'è un accappatoio azzurro, fuori piove un mondo freddo,

it's wonderfoul, it's wonderfoul… 


Stamattina mi sono svegliata con questo motivo in testa ^__^

6 commenti:

  1. chips, chips, du-du-du-du-duchips, chips, du-du-du-du-du. eppure c'è dolore retroattivo pure qui. lo sento . colpa anche della serranda in requiem chiusa. e poi sento speranza che è calore via via via vieni via da qui chips, chips, du-du-du-du-duc

    RispondiElimina
  2. ottimo brano. la preferisco alla versione di Benigni. Conte è inarrivabile.

    RispondiElimina
  3. Come diceva Mina, mi sembra,... ho un motivetto in testa che nn va via ... :))
    Adoro Paolo Conte, è uno dei pochi artisti viventi che ho visto a un concerto. A Parigi :)
    Conte, a mio avviso (ma sono ignorante in ambito musicale, lo sai) è colui che ha mixato, jazz, soul, canzone italiana e classica (in certi brani) :)

    RispondiElimina
  4. Bello anche quello stencil, è di Banksy?
    Al3ph

    RispondiElimina

Per chi commenta in anonimo: lasciare Nome e Nick o URL