martedì 3 dicembre 2013

Ventenni(o)

Il solenne consesso si è alfin concluso
il sig. B è stato dichiarato decaduto
lo scontato verdetto ha ricevuto il plauso
da chi lo ha molto invocato ed ottenuto.
Prima del responso, estremo paradosso,
dai forzisti solo insulti, grida variopinte
che han fatto, ahimè, del semicerchio rosso
un mosaico di piastrelle scalcinate e vinte.
Ancor non ci si crede alla singolar protesta
ci si chiede se sia la lor poca e labile memoria
che del reato originario ha cancellato, lesta,
ogni traccia, stravolgendo così tutta la storia.
Il vecchio totano dalle vischiose braccia
con i tentacoli nei punti giusti delle istituzioni
nel cuore della gente avea fatto breccia
per mero calcolo o specchiate convinzioni.

Per il Bel Paese non è una grande novità:
chi non rammenta quel maestro elementare
arrivato in marcia, una novantina di anni fa
che, parlando al cuore della gente onesta
dal balcone della piazza Serenissima, mi pare
inaugurò un ventennio tristo, dalla fin funesta?
È d’uopo far i dovuti paragoni, ma infine
se sostituite, a caso, alla marcia il predellino
e, disinvoltamente, alle clarette le olgettine
ai manganelli le television, proprio un filino
e puntuale avrete, di altro ventennio il segno.
Il ritratto di un paese in macerie, spoglio di ideali
come il primo lo fu di sogni e libertà: indegno
simulacro di una nazion disfatta, senza radici o ali.

Al fine della storia, ne son convinta, si profila il rischio
indubbiamente latente, meglio che se ne prenda atto
che questo novello Ugolino si rosicchi il teschio
dei suoi molti figli, regalando un infelice scaccomatto.




ps: ringrazio Kreben, fu un suo post, anzi alcune parole di un suo post a provocare il "corto circuito" da cui , poi, è scaturita questa raffazzonata filastrocca :)

9 commenti:

  1. il problema è sempre quello, gli italiani dimenticano presto cos'è stato e si innamorano subito dell'imbonitore di turno. Speriamo di esserci sbarazzato di questo cialtrone televisivo per sempre. Complimenti per la poesia. ;-)

    RispondiElimina
  2. Infatti, Bard, infatti!! Lui ha fatto i suoi interessi, sono gli italiani che son ciechi oltre che smemorati!
    Grazie, ma non è una poesia. E' una raffazzonata filastrocca :)

    RispondiElimina
  3. per dovere di nome REALE (Benito) una qualche differenza c'è, allora l'Italia passò da oltre il 90% di agricoltura, attraverso ad esempio all'IRI, la stessa FIAT a una realtà dove l'industria poneva le basi di una Italia diversa. Poi la guerra etc. Quanto al Silvio, ha cominciato con una Italia frastornata dall'esito CRAXI ma ancora viva, a un'Italia scombinata, con la corruzione struttura base del Governo e le petacci di turno diventare Ministre e simili, con le non previsioni di crisi (ricordi lo spot dello spazzolino, per lodare il comprare e quindi i consumi, motore di salvezza?). E quanto poi gli interessi degli italiani, siccome in democrazia contano i voti, numeri alla mano un buon 20% di italiani sta da bene a benissimo, aggiungiamo un altro 10/15 % di italiani sbandati, traffichini, etc. ecco arrivare a quel 24/25% che con le aggiunte di Lega, sigle varie fa sì di essere poco più poco meno che i primi e poi via così con il porcellum. Però concordo (e mi piace, fotemente mi piace) con il metodo e la cadenza che assomiglia tanto alle ZIRUDE'LE della mia Romagna analfabeta ma ricca di intuizioni e arrabbiature subito annegate nel vino anhe per digerire meglio il maiale in tutti i modi venga presentato. Fra urla, risate, pacche sulle spalle e allusioni al povero dio, i suoi santi e l'intero Paradiso.

    RispondiElimina
  4. Bella la tua filastrocca. La vignetta di Vauro la condivido infatti nessuno pretende di essere salvatore della patria. Solo avere idee per provare a cambiare. I salvatori della patria fanno paura anche a me. N.B "patria" volutamente minuscolo.

    Ciao Francesca :-)

    RispondiElimina
  5. ai posteri l'ardua sentenza. con documenti in mano e approfondita analisi diranno " ma come hanno fatto gli avi a supportare in tutti quegli anni lo sfacelo la corruzione l'immoralità il non governo ? non so se capiranno. spero che siamo meno stronzi delle nostre generazioni.

    RispondiElimina
  6. e per affossarlo bello sarebbe che componessero i posteri le filastrocche come la tua a presa in giro del ducetto e dei lacchè. con rilevanza pure dell'amore in mutande dato al pubblico

    RispondiElimina
  7. Forse ci libereremo di lui, ma come facciamo a liberarci di tutti quegli italiani che lo votano e lo amano ancora.
    Al3ph

    RispondiElimina
  8. Il nostro è un paese fatto così. Difficile cambiarlo. Anche se occorrerà provarci per migliorare le cose.
    Un sorriso per il fine settimana.
    ^___^

    RispondiElimina
  9. Grazie a tutti :)
    Son stata due gg senza connessione, se non sporadici, rubacchiati minuti....ora passo a leggervi :)

    RispondiElimina

Per chi commenta in anonimo: lasciare Nome e Nick o URL