venerdì 6 giugno 2014

Silence

Le mie più belle parole sono quelle che io non ho mai pronunciato


4 commenti:

  1. queste sono ancora più belle perché l'audio del mio PC si rifiuta di funzionare. Si dev'essere arrabbiato perché giorni fa ho voluto provare le cuffie e adesso mi dice che LUI FUNZIONA NO! come avrebbe detto GABER. Resta l'occasione di un saluto e un dubbio: non è egoistico tenere per sè le PAROLE più belle e rifilarci a noi tapini le ALTRE? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le parole belle sono come la rugiada, Ben... se esposte al sole scompaiono, diventano altro :)
      ...il brano è Silence, di Garbarek, Haden, Gismonti.

      Elimina
  2. I pensieri più belli non trovano mai le giuste parole. Forse i poeti riescono ed io non sono poeta.
    Ciao Fr.
    Al3ph

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai credere alle parole dei poeti, Al; Pessoa diceva che i poeti son fingitori e illudono, con le loro parole, quel trenino a molla che chiamiamo cuore. :)

      Elimina

Per chi commenta in anonimo: lasciare Nome e Nick o URL