domenica 22 giugno 2014

Sintonie

Ci sono persone che ti piacciono perché le stimi, altre perché sono intelligenti, altre perché sono belle. Ci sono quelle di cui apprezzi l’ironia, la spontaneità, il coraggio. Ci sono quelle che ti stupiscono con un gesto, quelle su cui puoi contare sempre, quelle che ti insegnano qualcosa. Ci sono persone che ti piacciono per come si muovono, per il tono della voce, perché sanno raccontare le cose. Ci sono quelle che ti conquistano con la determinazione, con la bontà, con il talento. Ci sono esseri umani che ti fanno commuovere, che ti illuminano, che hanno il tuo stesso sangue. Ci sono gli amici che scegli, quelli che ti deludono e perdoni, quelli grazie ai quali cambi, quelli per cui non cambi mai. Ci sono persone che ti convincono, che ti sorprendono, che ti affascinano.
E poi ci sono le persone che senti.
E non necessariamente sono queste cose, forse ne sono alcune, a volte nessuna.
Magari non sono perfette, non sono infallibili e sbagliano tutto. Eppure sono le persone che senti.
Quelle che sembra che qualcuno vi abbia sintonizzato sulla stessa frequenza radio in un tempo in cui la radio non esisteva ancora.
 S. Bottari



11 commenti:

  1. quelle che se anche hai una radio molto vecchia senza modulazione di frequenza riesci comunque a captare. Un saluto e... continuo l'ascolto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sintonizzazioni d'onda :) Ben. Bisogna essere radioamatori, no?

      Elimina
    2. soprattutto amare la vita, anche la propria, e non solo

      Elimina
  2. sono le persone silenziose che accompagnano i nostri passi e lo fanno senza nulla avere...solo dare...bello sapere che ci sono...

    ti abbraccio**
    lu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, le percepisci soltanto!
      Abbraccio ricambiato, Lu :)

      Elimina
  3. Già...a volte è difficile descrivere a parole quella sintonia che si crea tra le persone. C'è e non è necessario classificarla o spiegare le motivazioni del suo esistere.C'è,e basta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sintonia è meglio "sentirla" che descriverla, hai ragione Kathe :)

      Elimina
  4. e meno male che ci sono certe persone!

    RispondiElimina
  5. Ciao, Francesca!
    Le persone con le quali io mi trovo in particolare sintonia sono quelle pazienti.
    Quelle che ovviamente non giudicano (anche se hanno un loro e preciso punto di vista su ciò che conta) .
    Quelle che sanno aspettare i tuoi tempi, quelle che quando si discute di qualcosa non hanno quella dannata fretta di arrivare al "punto."
    Quelle che non ti fanno venire l'ansia con la loro insana mania da grillo parlante di "dimostrarti" i tuoi errori, quelle dotate di esprit de finesse ma che detestano il cavillo.
    Allora sì che la radio funziona!
    Un caro saluto
    Riccardo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse le persone con le quali siamo più in sintonia sono quelle che ci "assomigliano, Riccardo :)
      Bentornato, un abbraccio :)

      Elimina

Per chi commenta in anonimo: lasciare Nome e Nick o URL