martedì 16 settembre 2014

Enso

Riempire
il vuoto del SÈ  
di cose,  di ansie, specchi e parole
è spogliare di senso e valore.
Svuotare
con dolce costanza
il pieno che colma, trabocca ed avanza
regala porzioni d’eterno
strade sicure tra l’IO e il ME.

          E trovi Ensō

Solo allora
distante da te solo un filo di seta 
ti accorgi  dell’infinito universo 
che arride  silenzi d’aurora 
di concerto col vento.
Solo allora
puoi filare i primi timidi raggi di sole
per una cappa  di conscia bellezza.


2 commenti:

  1. Cercare di smaltire tutto quello che abbiamo in eccesso è importante e non solo per le cose materiali.
    Al3ph

    RispondiElimina
  2. ... ma non è così facile. Almeno per me non lo è.
    Ciao Al3ph

    RispondiElimina

Per chi commenta in anonimo: lasciare Nome e Nick o URL