domenica 8 gennaio 2017

Trasmissioni educative



Nuova trasmissione culturale targata RAI: ricicla i  regali non graditi. (sic!)


Intervistatore: hai ricevuto qualche regalo non gradito?
Intervistata: sì, un libro.
Intervistatore: e che ne hai fatto?
Intervistata: l’ho venduto, ho aggiunto dei soldi  ed ho comprato un rossetto.

(ma in che società viviamo? questa è oltre la società fluida, questa  società è una società ottenebrata)


14 commenti:

  1. ciao Perla,per me un regalo va sempre gradita,se non ti piacce,lo tieni e non lo usi.Che tristezza il riciclo.Dei programmi Rai,ma della Tv in genere che dire,se non male.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, Fulvio :) Secondo me il riciclo è dettato dal "disprezzo" per chi ha fatto il regalo.
      Chiariamoci, tutti, credo abbiamo regalato a qualcuno quel candelabro orribile che avevamo ricevuto, magari già riciclato.... ma vendere? ecco vendere per me significa cancellare l'identità di chi ci ha fatto un regalo.

      Elimina
  2. Siamo alla frutta… marcia!
    Sinceramente non ho parole. Più scandaloso della tipa da "50 sfumature di nulla" sulle labbra, è il programma in sé. Spero abbia rivenduto almeno uno dei dei libri della trilogia in questione. :DDD non credo proprio!!!
    E poi i 18enni rivendono, su facebook, e a metà prezzo, i bonus cultura di 500 euro da spendere in teatri, concerti, mostre, libri. Evvaiiii, nessuna speranza da ogni dove.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo alla frutta marcia, hai ragione :) lo avevo scritto anche io.
      Ignoravo che rivendessero i bonus, che forse è ancora più grave del comprarsi un rossetto... o forse sono alla pari. Al di là della triste graduatoria, comunque, ci sta questo rifiuto di tutto quel che ha una minima attinenza con la bellezza. (O, almeno, quel che io ritengo essere "bellezza" : libri, teatri, cinema, musica, musei)
      Ma che società stiamo costruendo per chi verrà? Che tristezza!

      Elimina
  3. nella rassegnazione vien da chiedermi se il pubblico ci abbia anche appaludito sopra.
    Non conosco il programma ... ammesso che ci sia un pubblico, da quel che osservo sarebbe sprecato.
    (non me me stupirei)
    Ray

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto la trasmissione di sfuggta, nel senso che nn guardavo il monitor, forse cucinavo o facevo altro... ho solo sentito di questo programma e la domanda e la risposta. Spero si rendano conto di quanto sia triste e diseducativo e lo chiudano al più presto.
      Viviamo in un mondo ben triste :(

      Elimina
  4. Attinenza con l'arte, la bellezza? Libri, teatri, cinema, musica, musei?
    Una società liquefatta… non liquida!
    [img]http://68.media.tumblr.com/1f2fd142f7a9ec84edd270c392b1d1dd/tumblr_ohq7n0Uus21uj48r4o1_500.jpg[/img]

    RispondiElimina
  5. quando una immagine racconta più di mille parole. Grazie, Carmela :).... ti abbraccio... no, meglio di no, ti trasmetteri l'influenza feroce che mi ha colpita :)

    RispondiElimina
  6. Ciao Perla, ma...vendono anche i bonus cultura? Che dire! Per quanto riguarda il regalo rivenduto credo anch'io che non sia un bel gesto! A volte questa società mi sembra così attenta solo all'aspetto materiale della vita...per fortuna poi incontro persone che mi fanno sorridere e dire "dai, c'è ancora speranza"...certo anche l'immagine postata da Carmela è tristemente eloquente...per fortuna ci sono ancora le eccezioni e non tutti sono così, anche se mi vien da dire che sarebbe molto meglio se l'eccezione fosse rappresentata dalla situazione di cui sopra e non dal contrario.
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa società, quella in cui viviamo l'aveva ben definita Bauman, il grande sociologo scomparso pochi giorni fa. L'aveva definita liquida, ovvero priva di quegli elementi certi che garantscono il riconoscersi in una data identità, e generatrice, quindi di incertezze, di egoismi, di mechnità.
      Neppure io sapevo che esistesse un mercato per i bonus cultura, non oso immaginare come impiegheranno i soldi.
      Un abbraccio anche a te :)

      Elimina
  7. Io sono entrata in un losco giro di scambisti on line:
    Io metto in scambio un libro, altre persone ne mettono in scambio altri.
    Non tutto lo scarto vien per nuocere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna avere qualche titolo particolare per entrare nel club? :D Mi piacerebbe. Qui c'è scambio alla pari

      Elimina
  8. In che implica che un rossetto costa più di un libro. C'è qualquadra che non cosa, in una società di simil fatta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conosco il prezzo dei rossetti, ma evidentemente c'è più domada per questi... c'è sempre la legge della domanda e dell'offerta!
      Ti rubo la bellissima frase, anzi me la rivendo :D

      Elimina

Per chi commenta in anonimo: lasciare Nome e Nick o URL