martedì 14 febbraio 2017

Quisquilie



Se  amare sta per amare, ovvero non dolci, significa che l’ arte di amare  è cercare di evitare gli zuccheri e ciò porta al suggerimento  di regalare cioccolato con una percentuale di cacao oltre l’ottanta percento.
Se invece  si pensa che l’amore sia a-more, ovvero senza  altro o non altro,  oggi si dovrebbe evitare accuratamente di fare progetti  di tipo sentimentale a lungo termine. 



7 commenti:

  1. E una pinzellacchera
    Se pensassi che a-more è senza costumi, scostumato?
    Meglio mandare prima a nanna i bimbi O:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cir, vedo che ami anche tu Totò, con le sue quisquilie e pinzellacchere :D

      Elimina
    2. ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhh ho scoperto chi sei, Anonima :D :D
      Stavo per sfidarti a duello :D :D

      Elimina
  2. ahahahaha bella la pinzellacchera di CirINCIAMPAI :D

    Perlina, visto che il tuo a-more mi par essere una interpretazione dalla lingua inglese, sai che un grande architetto del passato ha coniato la locuzione LESS IS MORE? "Meno è di più". In ambito architettonico (e del design) si riferisce alla rinuncia dell'opulenza e allo sfarzo delle forme in favore di un minimalismo tutt'altro che sinonimo di povertà, anzi, complessità e ricchezza dell'essenziale.
    Ecco, mi piacerebbe che a-more come amore fosse un po' così. ;)
    Temo, tuttavia, abbia ragione tu quando ti riferisci all'Oggi.

    Comunque i cibi amari aiutano la funzionalità del fegato! :) L'amaro è un gusto della vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre veicolo e fonte di Conoscenza i tuoi interventi, Carmela :)
      No, non ne sapevo nulla e trovo che sia un bellissimo significato, forse uno stato a cui bisognerebbe tendere.... cercando di non vedere le "bruttezze" dell'Oggi :)
      Grazie

      Elimina

Per chi commenta in anonimo: lasciare Nome e Nick o URL